Home » In Evidenza, Sindacati

La Commissione centro storico si rinnova e amplia il suo raggio di azione ai quartieri della prima periferia

Inserito il 3 ottobre 2018 – 13:08

Si è svolta martedì pomeriggio a Palazzo Sani, sede di Confcommercio, una riunione a cui hanno preso parte i componenti di giunta dell’associazione del territorio di Lucca.

Fra gli argomenti trattati, il futuro della Commissione centro storico, che poche settimane fa ha visto esaurirsi il mandato quadriennale dei suoi componenti. A tale proposito, è stato deciso – visto il buon funzionamento registrato negli ultimi 8 anni dalla commissione – di ampliarne il raggio di azione al di fuori del centro storico e di estenderlo ai quartieri della prima periferia come Borgo Giannotti, Arancio, San Concordio e Sant’Anna. Un’azione, quella della commissione, che era e continuerà ad essere esclusivamente di natura sindacale e non promozionale; aspetto, quest’ultimo, che rimarrà di competenza dei vari centri commerciali naturali del territorio.

I rappresentanti di giunta presenti alla riunione di martedì hanno dato dunque mandato alla direzione di provvedere alla modifica del regolamento della commissione, per poi procedere con le elezioni. In attesa che la nuova e modificata commissione veda la “luce”, comunque, i componenti di giunta di Lucca hanno continuato a seguire e seguiranno da vicino anche a breve le principali tematiche di natura sindacale che investono il territorio lucchese, in modo che non si siano creati e non si creino periodi di “vuoto”.

Nel corso della riunione di martedì, ad esempio, è stato fatto il punto della situazione su alcuni temi come il progetto di piazzale Boccherini, per il quale è stato rimarcato ancora una volta il disappunto per l’assenza nel progetto stesso di stalli blu sulla nuova rotatoria che verrà, già fatto presente dalla commissione uscente prima dell’inizio dei lavori. Ma si è parlato anche del futuro di piazzale Verdi e dei parcheggi a pagamento in centro storico, viste le recenti esternazioni a mezzo stampa dell’assessore Celestino Marchini. Fra le varie questioni a cui la nuova commissione – una volta insediata – daranno priorità c’è poi un confronto con il Comune e il Summer Festival sulla logistica della prossima edizione della manifestazione, in modo da affrontare per tempo le problematiche emerse quest’anno.

Nelle ultime settimane infine sono iniziati e continueranno incontri con i commercianti delle varie zone, con l’obiettivo di ascoltare le loro istanze ed espandere il raggio di azione della commissione, a prosecuzione di un percorso già intrapreso dal precedente direttivo.