Home » Contenuti Speciali, In Evidenza

Il presidente Cordoni entra a far parte del Consiglio nazionale di Confcommercio, nel giorno della conferma di Sangalli

Inserito il 13 marzo 2015 – 11:52

Prestigioso riconoscimento per Confcommercio Imprese per l’Italia – Province di Lucca e Massa Carrara, che registra con grande soddisfazione l’ingresso del suo presidente interprovinciale Ademaro Cordoni nel Consiglio nazionale di Confcommercio. Nomina, questa, avvenuta nella giornata di giovedì a Roma, nell’ambito dei lavori che hanno portato alla riconferma per acclamazione di Carlo Sangalli nelle vesti di presidente nazionale di Confcommercio, a cui per le province di Lucca e Massa Carrara hanno partecipato lo stesso Cordoni e il direttore Rodolfo Pasquini. Cordoni, dunque, per i prossimi cinque anni sarà uno dei sessanta componenti del Consiglio nazionale della confederazione.

Tra gli obiettivi individuati dal presidente Sangalli c’è il completamento del riassetto organizzativo di Confcommercio, di cui la Toscana è punta avanzata con il progetto portato avanti dal direttore regionale Franco Marinoni, che vedrà il passaggio dalle tradizionali dieci basi provinciali a cinque nuove macroaree. Sotto questo punto di vista, Confcommercio Imprese per l’Italia – Province di Lucca e Massa Carrara rappresenta un modello da seguire ed esportare, essendo stata il primo caso a livello nazionale di area vasta a carattere interprovinciale nata (nel giugno 2014) all’interno del Sistema Confcommercio.

“E’ motivo di orgoglio – commenta Cordoni – quello di poter lavorare a fianco del presidente Sangalli, nel portare avanti le tante sfide che attendono la nostra confederazione per i prossimi anni. Non c’è dubbio che il mio ingresso nel Consiglio nazionale rappresenti un premio per il lavoro svolto dalla nostra associazione interprovinciale e una prova evidente della considerazione di cui essa gode. Le opere di rinnovamento che il presidente Sangalli intende realizzare, assieme al rafforzamento dell’azione politico – sindacale e alla valorizzazione del ruolo del terziario e del comparto turistico, richiedono da parte di tutti noi il massimo impegno e siamo pronti a fare tutto quanto necessario per consentire a Confcommercio di crescere sempre di più a fianco di tutti gli imprenditori, che ringrazio uno a uno per il grande sostegno che mi hanno sempre dato in questi anni. Sarà per me un dovere e al tempo stesso un piacere continuare a portare avanti le loro istanze, da oggi in poi anche a livello nazionale”.