Home » Contenuti Speciali, In Evidenza

“Un’indagine sul mondo del commercio”, gli studenti dell’Itc “Carrara” intervistano i negozianti

Inserito il 30 gennaio 2015 – 15:14

Presentazione questa mattina (venerdì) nell’aula magna dell’Istituto tecnico commerciale “Carrara” di Lucca per il progetto di “alternanza – lavoro” che vede il coinvolgimento dell’istituto stesso e di Confcommercio Imprese per l’Italia – Province di Lucca e Massa Carrara. Presenti la dirigente scolastica Cesira Alessandra Venturi, l’insegnante Donatella Ribellini, che seguirà in prima persona il progetto assieme ai ragazzi della scuola coinvolti, e il direttore di Confcommercio Rodolfo Pasquini.

Il progetto, dal titolo “Un’indagine sul mondo del commercio”, vedrà gli alunni di tre classi dell’Itc “Carrara”, due terze e una quarta per un totale di circa settanta studenti, predisporre un questionario a crocette da sottoporre all’attenzione dei commercianti del Centri commerciali naturali di Confcommercio del centro storico, dei quartieri periferici e del territorio della Piana per un totale – questo il numero indicativo previsto – di circa mille commercianti intervistati. Diversi gli obiettivi del questionario: da una parte avvicinare gli studenti al mondo del commercio e, dunque, del lavoro; dall’altra, conoscere i mutamenti del commercio stesso di fronte agli effetti della crisi economica generale; infine, la volontà di Confcommercio di rimettersi in discussione, domandando ai negozianti quali tipi di aspetti sindacali e non chiedono all’associazione di migliorare.

L’inchiesta avrà inizio a metà febbraio e vedrà i ragazzi dell’Itc muoversi a coppie; nell’arco di un mese e mezzo circa, dunque a cavallo dell’inizio del mese di aprile, verranno resi noti i primi risultati del questionario.

Con questo progetto Confcommercio, che intende ringraziare sentitamente l’Itc “Carrara” nel suo insieme, prosegue dunque la sua collaborazione con il mondo della scuola, iniziato nel 2013 con un altro progetto di inchiesta realizzato dagli studenti di un altro istituto superiore cittadino fra la clientela della macelleria tradizionale.