Home » In Evidenza, Sindacati, Territorio

Parcheggi in città & bassa stagione, parla il presidente della Commissione Martini

Inserito il 14 gennaio 2015 – 08:50

Torna a farsi sentire la voce di Giovanni Martini, presidente della Commissione centro storico di Confcommercio, in merito alla questione dei parcheggi all’interno della città. “Apprendiamo la notizia – afferma Martini – che l’amministrazione comunale abbia deliberato ufficialmente il ripristino dell’accesso tramite sbarra al parcheggio di piazza Cittadella. Non possiamo che esserne soddisfatti. La nostra Commissione, infatti, da molto tempo seguiva con attenzione e impegno la questione, giudicandola di primaria importanza per il rilancio delle presenze in città, in generale, e nella Zona Ovest, nello specifico”.

“Il sistema a sbarra – prosegue Martini -, infatti, garantisce una spesa corrispondente al consumo effettivo che si fa di un parcheggio, mentre il parcometro a moneta costringe spesso chi si reca in città a spendere più del dovuto, qualora rimanga in città meno del previsto, o a ritornare all’auto per inserire nuove monete, qualora il tempo della sosta si allunghi, finendo spesso con lo spazientire o scoraggiare le persone”.

“La Commissione centro storico – aggiunge Martini – già lo scorso mese di maggio aveva protocollato una lettera all’amministrazione per chiedere il ripristino della sbarra, dando poi continuità al proprio impegno con una raccolta di firme realizzata nelle settimane scorse, attraverso i propri rappresentanti di zona, che ha riscosso il plauso di numerosi utenti e clienti”.

“Sempre in tema di parcheggi – chiude il presidente della commissione – preme ricordare la nostra richiesta all’amministrazione affinché conceda la gratuità di tutti i parcheggi a stallo blu della città dalle 18 in poi per tutta la durata del periodo di cosiddetta bassa stagione e sino alla prossima Pasqua: argomento, questo, sul quale non abbiamo ancora ricevuto una risposta ufficiale dal Comune, nonostante il mese di gennaio si trovi già in fase inoltrata e nonostante l’amministrazione stessa avesse manifestato a mezzo stampa, nei giorni scorsi, la disponibilità a realizzare questo provvedimento”.