Home » 50&PIU Enasco, News Generali

Antonio Fanucchi entra a far parte della giunta nazionale della 50 & Più

Inserito il 28 novembre 2014 – 13:56

Importante e prestigioso incarico per Antonio Fanucchi, entrato a far parte della nuova giunta nazionale della 50 & Più, l’associazione che fa parte del Sistema Confcommercio rivolta ai commercianti e non di età uguale o superiore ai 50 anni. Fanucchi è uno dei quattro componenti della giunta voluta fortemente dal presidente Renato Borghi (già vice presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia), decisa al termine dell’assemblea del Consiglio direttivo nazionale tenutosi a Roma.

Fra i primi impegni dei vertici della 50 & Più, che a livello nazionale annovera qualcosa come quasi 400 mila soci, c’è quello di potenziare il già ampio pacchetto di servizi offerti ai propri iscritti: in particolare, sta per prendere il via una serie di nuove opportunità rivolta a persone che vivono da sole e in condizioni di difficoltà. Servizio, questo, che andrà ad aggiungersi a quelli già esistenti in materia pensionistica e fiscale, ma anche culturale, turistica e dello sport .

Insomma, in un momento in cui molti settori frenano, il mondo 50 & Più rilancia. La nomina di Fanucchi rappresenta un importante riconoscimento per la 50 & Più Provincia di Lucca, particolarmente attiva su tutto il territorio e che vede proprio nel settore culturale uno dei suoi fiori all’occhiello, con i 26 diversi tipi di corsi organizzato dalla sua Università. Fanucchi, vicepresidente vicario di Confcommercio Imprese per l’Italia – Province di Lucca e Massa Carrara, è entrato a far parte del Sistema 50 & Più da appena un anno e mezzo, arrivando a ricoprire – prima dell’ingresso nella giunta nazionale – anche le cariche di presidente provinciale e regionale. “In questo momento di grande soddisfazione – afferma – intendo ringraziare tutti coloro che hanno permesso il raggiungimento di questo traguardo importante non solo a livello personale, ma per tutto il nostro movimento provinciale e regionale, sarà mio dovere dare il massimo apporto al presidente Borghi, per raggiungere nuovi ed importanti obiettivi già individuati, dando in questo modo aiuto e opportunità alle persone da Noi rappresentate, in un momento nel quale lo stato sta tagliando tutto questo. Un appello a tutti coloro che volessero darci un apporto personale, per un volontariato a 360 gradi, siamo a braccia aperte per annoverarli nel nostro mondo”.