Home » In Evidenza, Sindacati, Territorio

Ampliamento a Massa della superficie di Esselunga in viale Roma, no di Confcommercio

Inserito il 15 settembre 2014 – 11:43

Prende posizione Confcommercio Imprese per l’Italia – Province di Lucca e Massa Carrara, in merito all’ipotesi di ampliamento del punto vendita Esselunga di viale Roma, a Massa. “La nostra associazione – si legge in una nota di Confcommercio – ha appreso del progetto a seguito di un incontro richiesto dalla locale sezione del Partito Democratico, a cui erano presenti il segretario comunale del Pd Adriano Tongiani e l’assessore comunale al commercio Gabriele Cairoli. Nel corso della riunione, ci è stato illustrato il progetto presentato da Esselunga, che prevede un notevole incremento della superficie adibita a vendita, dai 3500 metri quadrati attuali a circa 5500”.

“Nel ringraziare il Pd per averci convocato – prosegue la nota – non possiamo che esprimere tutta la nostra contrarietà a questa operazione, che certo andrebbe ad assestare un altro colpo mortale alla piccola e media imprese commerciale del territorio. Confcommercio è contraria, in linea di principio, all’espansione incontrollata dei marchi della grande distribuzione che in molti casi ha decretato, di fatto, la fine di centinaia di piccole attività”. “Nel caso specifico di Massa – insiste l’associazione di via Chiesa -, inoltre, c’è da rimarcare come la grande distribuzione sia già presente in maniera pesantemente impattante sul tessuto commerciale del territorio, ragion per cui riteniamo davvero eccessivo permettere un ulteriore crescita delle superfici di vendita ad essa riservata, a prescindere da quale sia il marchio che presenta la domanda”. “Sulla base di tutto questo – chiude Confcommercio – chiediamo da subito un coinvolgimento della nostra associazione ai tavoli tecnici su questo progetto, così da poter portare e far pesare la voce di quelle piccole e medie imprese già costrette a fare i conti con i devastanti effetti della crisi congiunturale generale”.