Home » News Generali, Sindacati

Crediti di imposta alle aziende pari al 15 per cento della media d’investimenti effettuati negli ultimi 5 anni

Inserito il 25 luglio 2014 – 10:07

Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale del “Decreto competitività” (Dl 91/2014) viene introdotto un credito di imposta a favore di tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa che effettuano:

  • investimenti in beni strumentali nuovi compresi nella divisione della tabella ATECO 2007 (macchinari e impianti, esclusi gli immobili), destinati a strutture produttive ubicate in Italia;
  • nel periodo compreso fra il 25 giugno 2014 e il 30 giugno 2015;
  • ad esclusione degli investimenti di importo unitario inferiore a 10 mila euro.

Il credito di imposta spetta nella misura del 15 per cento delle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media degli investimenti realizzati nei cinque periodi di imposta precedenti (2009-2013 per gli investimenti 2014), con facoltà di escludere dal calcolo il periodo in cui l’investimento è stato maggiore. Inoltre, il bonus va ripartito in tre quote annuali di pari importo ed è utilizzabile esclusivamente in compensazione, mediante F24.

La prima quota annuale è tuttavia utilizzabile dall’1 gennaio del secondo periodo di imposta successivo a quello in cui è stato effettuato l’investimento; ossia, per gli investimenti effettuati nel 2014 la prima quota potrebbe essere utilizzata dall’1 gennaio 2016.

Per ulteriori informazioni sull’argomento è possibile contattare gli uffici dell’Ascom Lucca Servizi (Palazzo Sani – sede di Confcommercio): il responsabile del settore è Giuseppe Valentini (0583/473153 – valentinigiuseppe@confcommercio.lu.it).