Home » In Evidenza, Sindacati

Mondiali di calcio e ordinanza sulla movida: “Si possono trasmettere le partite all’aperto dopo le 24?”

Inserito il 11 giugno 2014 – 10:59

In merito alla cosiddetta ordinanza sulla movida estiva varata dal Comune di Lucca, in vigore da venerdì 13 giugno, Confcommercio intende porre l’attenzione su uno degli articoli dell’ordinanza stessa, in previsione dell’ormai imminente avvio dei mondiali di calcio. “L’articolo 1 – spiega Confcommercio in una nota – cita testualmente “E’ vietata qualsiasi diffusione sonora percepibile all’esterno dei locali dopo le ore 24 o dopo il diverso orario specificamente indicato nelle autorizzazioni di deroga acustica rilasciate dal dirigente del settore ambiente in conformità alla nuova regolamentazione regionale delle deroghe ai limiti di emissione acustica…..”.

“Fatta questa premessa – prosegue Confcommercio – la domanda che la nostra associazione rivolge al Comune è la seguente: come devono comportarsi quei locali pubblici che intendono offrire ai clienti la possibilità di vedere le partite in notturna dei mondiali di calcio? Serve una deroga speciale? Per “qualsiasi diffusione sonora percepibile all’esterno dei locali”, infatti, sembra essere compresa anche la telecronaca di una partita di calcio. Proprio sabato sera, il giorno dopo l’entrata in vigore dell’ordinanza, come noto si gioca a mezzanotte la partita d’esordio dell’Italia contro l’Inghilterra. Cosa devono fare i locali che si stanno attrezzando per far vedere la partita ai tifosi? Possono trasmetterla all’esterno oppure no?”.

“Visti i tempi ristretti – termina la nota – auspichiamo un chiarimento rapido da parte del Comune”.