Home » In Evidenza, Sindacati

Chiusura Amadeus, interviene Confcommercio

Inserito il 14 maggio 2014 – 07:36

Confcommercio Versilia interviene sulla vicenda relativa alla chiusura forzata del bar Amadeus di Lido di Camaiore.

“Il primo punto che vogliamo rimarcare – recita una nota dell’Associazione – è la necessità di rispettare le regole in materia da parte di tutti gli operatori, lo affermiamo da sempre e ne siamo fermamente convinti: chi sbaglia è giusto che vada incontro alle sanzioni del caso. Detto ciò, è comunque opportuno approfondire la situazione venutasi a creare per cercare una soluzione, che risolva in maniera chiara e definitiva questi problemi e contemperi le esigenze dei titolari dei locali con quelle dei residenti. Negli ultimi anni Lido di Camaiore si è affermata come mèta privilegiata per l’intrattenimento serale, un merito per i tanti pubblici esercizi della zona che hanno trovato una formula vincente per incentivare i giovani. Questo nuovo flusso ha però portato con sé anche la necessità di una regolamentazione più adeguata e funzionale a livello comunale, che ancora non è stata adottata. Per questo sollecitiamo, e ci mettiamo fin d’ora a disposizione dell’amministrazione comunale, la stesura di un regolamento per la disciplina degli intrattenimenti musicali all’interno dei pubblici esercizi, sulla scorta di quanto hanno già fatto molti altri comuni non solo della Versilia”.

“E’ sotto gli occhi di tutti – prosegue la nota – l’importanza di uno strumento che permetta di analizzare le varie fattispecie, fissando condizioni e limiti precisi, evitando così la presenza di zone grigie entro cui possono andarsi a creare situazioni di irregolarità. Le parole dell’assessore Carrai, che si rammarica che debba chiudere un esercizio conosciuto e sempre rispettoso della fondamentale normativa in materia di somministrazione di alcol ai minorenni, sono da apprezzare come la presa d’atto della necessità di un rapporto più stretto tra attività ed uffici comunali. Stante pertanto questa non scontata sensibilità dimostrata dall’amministrazione, riteniamo sia arrivato il momento di scrivere le regole del gioco, con tutto vantaggio dei residenti e degli imprenditori stessi”.

Confcommercio partecipa da sempre ai tavoli di concertazione per la stesura dei regolamenti sull’intrattenimento musicale ed è pronta da subito a farsi parte attiva a fianco del Comune per predisporre questo fondamentale atto normativo.