Home » In Evidenza, Sindacati, Territorio

Viareggio, nessuna crociata contro mercati e commercianti ambulanti

Inserito il 4 aprile 2014 – 08:48

Confcommercio Viareggio torna sull’argomento dei mercatini per precisare che non c’è alcun accanimento, né crociata contro mercati e commercianti ambulanti.

L’intenzione piuttosto è quella di avviare una serena riflessione per una miglior integrazione tra commercio in sede fissa e su area pubblica, nell’ambito di una più generale riqualificazione di piazza D’Azeglio, su cui è necessario intervenire con la massima urgenza.

Confcommercio infatti tradizionalmente garantisce il massimo supporto verso i commercianti su area pubblica, tant’è che la Fiva è uno dei sindacati interni più attivi a livello sia locale che nazionale; non a caso sono proprio i nostri referenti del settore a segnalare come sia necessaria un’inversione di rotta per garantire ai titolari di concessione, che pagano regolarmente tasse e suolo pubblico, collocazioni migliori in termini di visibilità e condizioni più adeguate per lavorare.

Un mercatino di qualità sulla terrazza della Repubblica, con espositori di prodotti di artigianato e dell’ingegno, è inoltre in programma nel week end pasquale, organizzato proprio da Confcommercio.

Quello che piuttosto preme rimarcare è lo stato di forte degrado di piazza D’Azeglio, che è una delle piazze più belle di Viareggio, e la sua necessaria valorizzazione, che passa anche attraverso uno sfruttamento più razionale dello spazio a disposizione, compresi quindi gli spazi destinati a parcheggio.

Le condizioni in cui versa la piazza oggi invece, oltre ad offrire un brutto spettacolo per residenti e turisti, ne compromettono accessibilità e fruibilità e pertanto penalizzano in primo luogo proprio gli operatori che su di essa agiscono.

E’ in questo contesto che si inserisce anche l’annosa questione degli spazi di sosta per le auto, necessari per incentivare l’appetibilità commerciale dell’intera zona.

Proprio per questo Confcommercio torna a chiedere un incontro con l’amministrazione e gli operatori interessati al fine di trovare soluzioni nell’interesse di tutti i soggetti coinvolti.