Home » In Evidenza, Territorio

Stagione estiva alle porte: Confcommercio Viareggio al lavoro su tanti temi – chiave

Inserito il 7 aprile 2014 – 09:23

In vista dell’avvio della stagione turistica si è riunito il consiglio direttivo di Confcommercio Viareggio per delineare i temi fondamentali dei prossimi mesi. Nell’occasione è stata ufficializzata anche la nomina nel consiglio di Pierluigi Cinquini, titolare del bagno la Rondine. La presenza di un rappresentante dei balneari è stata fortemente voluta da tutto il consiglio perché è indiscutibile che le istanze della categoria abbiano bisogno di una forte tutela sindacale e Cinquini ha dato la sua piena disponibilità a lavorare in questa direzione.

L’occasione è stata proficua anche per una discussione ad ampio raggio su alcune delle questioni chiave di questo periodo e per delineare le strategie da seguire in relazione alle problematiche sollevate dai vari referenti di zona e di settore. Commercio su area pubblica e situazione di piazza del mercato, accoglienza ed eventi che coinvolgano tutta la città e le categorie, delibera 320 e stato dei lavori in Passeggiata sono tutti temi su cui Confcommercio intende coinvolgere l’amministrazione comunale.

Proprio sulla “questione verande”, a margine del direttivo si è tenuto un incontro tra il consigliere Federico La Ferla ed il presidente del Comitato Passeggiata 2000 Roberto Vannozzi con l’architetto Mauro Carnicelli del comitato infrastrutture della Camera di Commercio di Lucca: un’occasione utile per fare il punto della situazione anche da un punto di vista squisitamente tecnico.

Durante il consiglio direttivo un punto in particolare è stato oggetto del dibattito e cioè la messa in campo di iniziative volte a promuovere ed incentivare la ripresa della zona di Torre del Lago: dall’utilizzo del parco del gran teatro all’aperto alle iniziative per ricreare una movida accattivante e “sostenibile” per la Marina.

A tal proposito è stata fatta richiesta formale di un incontro urgente con gli assessori Romanini e Strambi: su sollecitazione degli operatori del luogo che sono stati incontrati, il direttivo di Confcommercio infatti ritiene non più rinviabile un confronto costruttivo e fattivo sul destino di Torre del Lago per andare incontro agli imprenditori che si trovano a dover fronteggiare un periodo difficile, dovuto anche a normative molto restrittive che per quanto possibile è necessario modificare.

Finora la disponibilità di dialogo dell’amministrazione è stata costante, prova ne sono i tanti tavoli aperti con incontri che si susseguono settimanalmente, ma l’incombere della stagione turistica impone un cambio di passo per permettere a tutti gli operatori di poterla affrontare nelle condizioni migliori.