Home » In Evidenza, Sindacati, Territorio

Igiene alimentare, faccia a faccia a Lido di Camaiore fra albergatori e balneari con i tecnici della Usl

Inserito il 15 aprile 2014 – 07:32

Si è svolto nelle sale dell’Hotel Bracciotti di Lido di Camaiore un incontro, organizzato da Confcommercio Versilia, associazione albergatori di Lido e associazione balneari di Lido, tra i responsabili del dipartimento prevenzione dell’azienda Usl n. 12 e una nutrita rappresentanza di addetti ai lavori delle categoria economiche in questione.

La riunione ha permesso agli imprenditori di conoscere meglio le modalità pratiche dei controlli eseguiti dai tecnici addetti alle verifiche in tema di igiene alimentare, questi ultimi presenti e parte attiva dell’incontro.

Infatti stanno per partire i monitoraggi e alberghi e stabilimenti balneari, insieme agli esercizi di ristorazione, sono le tipologie di attività più soggette a controlli di questo tipo.

In termini molto chiari, i tecnici hanno portato all’attenzione del folto pubblico i punti su cui si focalizzeranno le verifiche in modo da evitare sanzioni.

I primi aspetti sono quelli strutturali: è necessario infatti che tutta la documentazione in possesso dell’Usl sia corretta e rispondente a quella dell’attività (Scia, planimetrie,autorizzazioni sanitarie), infatti ogni variazione -sia strutturale ma anche relativa al ciclo produttivo- deve essere tempestivamente comunicata.

I responsabili hanno inoltre evidenziato che, nonostante gli indubbi miglioramenti degli ultimi anni, le attività non devono abbassare il livello di attenzione per quanto riguarda la idoneità dei piani di autocontrollo; la certificazione dei MOCA; la tracciabilità e sanificazione degli ambienti; il possesso degli attestati di formazione nonché l’effettuazione dell’addestramento annuale per i dipendenti, anche neo assunti, che può avere anche carattere tematico.

Un aspetto spesso sottovalutato è la presenza di spogliatoi ed armadietti a doppio scomparto per i lavoratori mentre -e si tratta di una novità normativa importante- chi serve pesce crudo deve provvedere ad apposita notifica all’Usl.

I tanti temi trattati e le domande finali degli interessati dimostrano come l’interesse verso queste tematiche sia molto alto tant’è che Confcommercio sta già valutando quando organizzare un altro incontro, stavolta relativo alla sicurezza sui luoghi del lavoro.