Home » Contenuti Speciali, In Evidenza

Occhio alle truffe: una segnalazione che arriva dalla Liguria

Inserito il 27 marzo 2014 – 10:19
Parliamo di: , ,

Su segnalazione dei colleghi della Confcommercio di Chiavari, l’associazione di Palazzo Sani intende portare all’attenzione dei commercianti del territorio lucchese una truffa già messa a segno diverse volte nella località ligure che, per quanto non risulti ancora realizzata in Lucchesia, merita comunque di esser messa in evidenza per le modalità.

Questo tipo di truffa riguarda le spedizioni di prodotti e/o articoli tramite corriere e si concretizza nelle seguenti modalità: un corriere vero consegna a un negozio i colli di un ordinativo di articoli.

Pochi minuti dopo, il titolare del negozio riceve una telefonata da una persona che si qualifica come dipendente dell’azienda di spedizione e viene informato che la consegna è incompleta o errata e preannuncia che farà ripassare il proprio operatore.

Contestualmente si presenta in negozio un fattorino con divisa dell’azienda di spedizioni, che inscena un battibecco al telefono con il suo presunto collega in merito all’opportunità di ritirare i colli o meno, e infine si accorda per il ritiro.

Il titolare, a quel punto, riconsegna i colli. facendo annotare la restituzione sul tagliando originale che gli aveva lasciato il precedente corriere.

A distanza di qualche giorno, il titolare stesso sollecità all’azienda di spedizioni la riconsegna della merce, scoprendo da essa che in realtà la merce è stata consegna regolarmente, mai ritirata e coloro che ne hanno effettuato il ritiro, non sono loro incaricati.