Home » In Evidenza, News Generali, Sindacati

“Destinazione Italia”, convertito il decreto legge: cosa cambia in materia di lavoro

Inserito il 14 marzo 2014 – 11:22
Parliamo di: ,

Confcommercio rende noto che è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.43 del 21 febbraio 2014 la legge numero 9 di conversione del decreto legge n. 145 del 23 dicembre 2013, recante interventi urgenti di avvio del piano “Destinazione Italia”.

Tra le misure approvate c’è l’incremento delle sanzioni amministrative riguardanti le violazioni su lavoro regolare e sicurezza nei luoghi di lavoro e la contestuale assunzione di nuovo personale ispettivo. In particolare, il legislatore ha ridefinito – rispetto a quelli previsti nel decreto legge stesso, gli importi sanzionatori collegati alle irregolarità in materia di orario di lavoro e di lavoro sommerso (articolo 14 della legge 9).

Confermato l’aumento dell 30 per cento degli importi delle sanzioni amministrative per mancata comunicazione preventiva di instaurazione del rapporto di lavoro. Inoltre, viene chiarito che restano soggette alla procedura di diffida le violazioni commesse prima dell’entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli uffici Confcommercio (referente Marco Cipollini, 0583/473133 – cipollinimarco@confcommercio.lu.it).