Home » Contenuti Speciali, Primo Piano

Turismo come motore per la ripresa: importante convegno il 7 marzo a Palazzo Sani

Inserito il 25 febbraio 2014 – 09:12

 

“Il turismo come motore per la ripresa”. Questo il titolo dell’importante convegno in programma venerdì 7 marzo alle 17 a Palazzo Sani, sede di Confcommercio Imprese per l’Italia – provincia di Lucca, organizzato dalla Fondazione della libertà per il ben comune, con un parterre di relatori di altissimo livello che vedrà la presenza di

  • Bernabò Bocca, presidente nazionale di Federalberghi;
  • Gina Giani, amministratore delegato di Sat – aeroporto Galilei di Pisa;
  • Andrea Marcucci, presidente della commissione istruzione pubblica e beni culturali del Senato;
  • Alessandro Tambellini, sindaco di Lucca;
  • Stefano Baccelli, presidente della Provincia di Lucca;
  • Ademaro Cordoni, presidente provinciale di Confcomemrcio.

Concluderà i lavori Altero Matteoli, senatore e presidente della Fondazione della libertà per il bene comune.

La giornata verrà moderata da Remo Santini, caposervizio della redazione di Lucca del quotidiano La Nazione. Tema del convegno sarà il turismo che sta assumendo nell’economia provinciale lucchese un ruolo sempre più di primo piano. Le eccellenze artistiche, culturali e naturali, la felice posizione geografica – baricentrica rispetto a mare, monti e verdi colline -, la vocazione musicale a partire dal Maestro Giacomo Puccini E ancora la gastronomia con i piatti tipici e prodotti inimitabili, le ville storiche, i percorsi del verde con molteplici iniziative ed esposizioni. Un contenitore simile, unico per qualità e varietà, necessita di una forte e incisiva promozione, a partire da rapporti più stretti con l’aeroporto di Pisa e proseguendo con una campagna pubblicitaria a 360 gradi e la partecipazione alle fiere di settore. Questo è il punto: dove e cosa fare, non solo per recuperare le agenzie soppresse, ma anche per portare la provincia di Lucca sempre più nel cuore dei flussi turistici mondiali. Ricordando che turismo vuol dire anche sempre maggiori opportunità, soprattutto per i giovani