Home » In Evidenza, News Generali, Territorio

Viareggio, ancora sul Consiglio comunale aperto per il commercio: “Adesso l’Amministrazione fornisca risposte urgenti”"

Inserito il 24 gennaio 2014 – 11:36

Il consiglio comunale aperto sul commercio di mercoledi sera richiesto da Confcommercio e Confesercenti ha ben rappresentato le difficoltà del mondo imprenditoriale viareggino.

Bene ha fatto la presidente dell’assise comunale ad aprire le porte per una discussione generale su un tema tanto importante per la città e tale disponibilità dell’istituzione è stata apprezzata in maniera unanime.

Ora però l’amministrazione comunale è chiamata a dare le risposte: non sfuggono a nessuno le dimensioni di una crisi economica internazionale che sta flagellando i consumi delle famiglie ed i fatturati delle attività ma Confcommercio è convinta che è proprio in questi momenti di particolare difficoltà che il vero imprenditore trova lo spunto per investire.

Ciò può avvenire però solo se la struttura fiscale locale crea condizioni più favorevoli a questo imprenditore: sul tavolo sono state poste questioni decisive, riguardanti un taglio alla fiscalità che è nelle possibilità dell’amministrazione. Minori tasse, meno sanzioni e la fiducia dei commercianti può senz’altro segnare una ripresa.

Proventi della tassa di soggiorno vincolati al miglioramento dell’arredo urbano ed delle infrastrutture, ne trarrebbe giovamento una città che diventerebbe in tal modo più accogliente e sicura.

Nuovi e migliori parcheggi per accogliere turisti e clienti in maniera adeguata allo standard che una città turistica in cerca di rilancio come Viareggio richiede.

Tutte le sigle intervenute in consiglio comunale si sono presentate compatte nel chiedere l’intervento urgente dell’amministrazione a favore del sistema imprenditoriale cittadino: poche lamentele e tante proposte, la maggior parte delle quali a costo zero per le esangui casse pubbliche.

E’ necessario quindi che le risposte delle istituzioni siano rapide, gli interventi più pressanti devono essere messi in atto prima dell’apertura della stagione turistica o per molte imprese sarà troppo tardi.

A tal proposito Confcommercio torna a ribadire la sua proposta di un tavolo di concertazione permanente tra amministrazione comunale e associazioni di categoria su commercio, turismo ed eventi: ciò permetrerebbe un monitoraggio costante della situazione su questi temi focali con possibilità di intervenire in maniera celere e mirata.

Tale collaborazione sarebbe un modo per creare una sinergia continua tra pubblico e privato, di cui si avvanteggerebbero tutte le imprese viareggine, che – come dimostrato l’altra sera- sono tutt’altro che rassegnate ad alzare bandiera bianca.

La crisi è un freno, l’eredità lasciata dai fallimenti delle precedenti amministrazioni è pesante ma il sindaco Betti e la sua giunta hanno l’occasione non solo per convincere gli elettori di aver fatto la scelta giusta ma anche per dare soddisfazioni a tutti i cittadini, senza distinzione di schiermento.