Home » In Evidenza, Territorio

Fondazione Carnevale, il quinto membro del Consiglio di indirizzo sia un commerciante della Passeggiata

Inserito il 3 settembre 2013 – 14:19

“Il quinto membro del consiglio di indirizzo della Fondazione Carnevale sia un rappresentante delle categorie economiche della Passeggiata”

A seguito del rinnovamento operato in seno alla Fondazione Carnevale dal sindaco Betti, Confcommercio Imprese per l’Italia- provincia di Lucca lancia una proposta forte: il quinto membro del consiglio di indirizzo, solitamente riservato ai gruppi di opposizione, sia scelto invece tra gli imprenditori della Passeggiata.

Considerata l’incidenza che il Carnevale ha appunto su questa zona di Viareggio, questa soluzione consentirebbe di avere un punto di vista qualificato e competente relativamente agli aspetti sia tecnici che organizzativi della manifestazione e non più solo politici.

Portare la voce della Passeggiata direttamente all’interno del consiglio di indirizzo, attraverso la nomina di un rappresentante delle categorie economiche che quotidianamente vi operano, rappresenterebbe una novità importante: il contributo degli operatori infatti permetterebbe di avere una visione complessiva e continuativa della zona nevralgica dell’evento-Carnevale nonché un arricchimento qualitativo in vista delle decisioni che il cdi sarà chiamato a prendere.In tal modo si potrebbe creare una collaborazione virtuosa tra le varie componenti cittadine ed il consiglio diventerebbe luogo privilegiato di confronto e discussione delle istanze di tutte le realtà che, a vario titolo, vivono la Passeggiata e che sono toccate in maniera consistente dal Carnevale.

Confcommercio è profondamente convinta che si tratti di una proposta da prendere in seria considerazione: il tessuto imprenditoriale viareggino sta vivendo, come tanti altri, un periodo difficile ed il coinvolgimento diretto di commercianti ed operatori all’interno delle scelte di interesse strategico per la città –quali quelle del consiglio di indirizzo della fondazione Carnevale indubbiamente sono- potrebbe essere un fatto più che positivo da valutare con favore e magari esportare anche ad altre realtà.