Home » In Evidenza, Territorio

Ciclismo, sbagliato l’arrivo della Firenze – Viareggio lungo il Viale Colombo

Inserito il 18 luglio 2013 – 14:27

Protesta Confcommercio Imprese per l’Italia – provincia di Lucca, nel farsi interprete di numerose proteste da parte dei commercianti e imprenditori di stabilimenti balneari di Lido di Camaiore per la decisione di far concludere lungo Viale Colombo la competizione ciclistica Firenze – Viareggio, con i conseguenti, gravi disagi per le attività della Passeggiata.

“Partiamo col dire – afferma il direttore dell’associazione Rodolfo Pasquini – che Confcommercio non è affatto contraria alle manifestazioni sportive, che anzi sono spesso occasioni molto utili per richiamare visitatori in una città fungendo dunque anche da traino turistico. Nel caso specifico, però, non possiamo non criticare una scelta logistica che produrrà la chiusura totale di Viale Colombo, il giorno di Ferragosto, per l’intero arco della mattinata”.

“Che il traguardo sia stato spostato da Viareggio a Lido di Camaiore – prosegue Pasquini – a noi poco importa, trattandosi di decisioni politiche che non ci competono. Ma nel momento in cui si è deciso di optare per il Lido come sede di arrivo, era doveroso posizionare lo striscione in un tratto tale da non pregiudicare l’andamento del turismo in quello che, per antonomasia, è il giorno più importante dell’anno per esso”.

“Ci si deve render conto – conclude il direttore di Confcommercio – che con la crisi attuale, e con il disastroso inizio di stagione vissuto dal settore a causa del maltempo, anche una singola giornata non può andar perduta, soprattutto per motivi del genere. Chiunque deciderà di venire a Lido di Camaiore per Ferragosto troverà problemi enormi nel posteggiare l’auto e muoversi, e ciò rappresenta un fatto estremamente grave. Auspichiamo che da parte dell’amministrazione comunale ci sia la disponibilità a rivedere il punto di arrivo della corsa”.