Home » News Generali, Servizi alle Imprese

Incentivi all’occupazione: consultabile l’elenco delle aziende ammesse ai benefici per le assunzioni del 2011

Inserito il 5 marzo 2013 – 09:06
Parliamo di: , ,

Confcommercio Lucca comunica che l’Inps ha concluso le attività istruttorie e di verifica per le ammissioni alla fruizione dei benefici previsti dalla legge 191/2009 e prorogati dalla legge 220/2010 per le assunzioni, effettuate nel 2011, dalla seguenti categorie di lavoratori:

  • disoccupati ultracinquantenni, titolari di indennità di disoccupazione non agricola con requisiti normali;
  • soggetti con almeno 35 anni di anzianità contributiva, per i quali siano scaduti determinati incentivi connessi alla condizione di disoccupazione;
  • disoccupati di qualunque età, titolari di indennità di disoccupazione ordinaria o del trattamento speciale di disoccupazione edile.

Pertanto le aziende interessate potranno consultare la comunicazione di accoglimento tramite il sito www.inps.it accedendo all’applicazione “DiResCo – Dichiarazioni di responsabilità del contribuente”; le consultazioni relative alla terza tipologia di beneficio recano in allegato anche il prospetto di fruizione dell’incentivo. Al riguardo, l’istituto precisa che alle aziende ammesse alle agevolazioni sono stati automaticamente attribuiti i “Codici Autorizzazione” già previsti per i tre diversi incentivi.

Per le operazioni di conguaglio, le aziende utilizzeranno i codici UniMens illustrati nelle stesse comunicazioni di accoglimento; i citati recuperi dovranno essere effettuati entro il 16 maggio 2013 (tre mesi a partire dalla denuncia contributiva relativa al mese di febbraio 2013).

In ogni caso, eventuali problemi o contestazioni dovranno essere segnalati alla sede Inps competente mediante la funzionalità “Contatti” del cassetto previdenziale.

Per quanto riguarda l’anno 2012, si fa presente che le istanze di emissione agli analoghi benefici, prorogati dalla legge di stabilità 2012 (L. 183/2011, art. 33, c. 25) potranno essere presentate solo dopo l’emanazione dei decreti ministeriali attuativi e delle specifiche istruzioni operative.

Infine, si ricorda che tali agevolazioni non sono state prorogate per l’anno 2013.