Home » News Generali, Sindacati

Scf, tutte le istruzioni per il pagamento dei diritti discografici per l’anno 2013

Inserito il 13 febbraio 2013 – 11:48

Confcommercio Lucca ricorda a tutti gli interessati che lo scorso 2 febbraio è stato sottoscritto un accordo a livello nazionale con Scf per il pagamento dei diritti discografici, entro e non oltre le date stabilite dalla convenzione stessa.

Queste le procedure operative stabilite.

ESERCIZI COMMERCIALI E ARTIGIANALI (incluse panetterie/pasticcerie/rosticcerie/gelaterie – ESCLUSI I BAR)

COMPILAZIONE DELL’APPOSITA LICENZA

La licenza per l’utilizzazione di fonogrammi e videoclip all’interno di esercizi commerciali dovrà essere compilata in ogni sua parte, timbrata, firmata e inviata via posta a: SCF Consorzio Fonografici – via Leone XIII 14, 20145 MILANO – cortese attenzione Ufficio Public Performance. La licenza, inoltre, dovrà essere anticipata via fax al numero 02/46547576 o via mail all’indirizzo licenze@scfitalia.it. In caso di esaurimento scorte, la licenza è disponibile sul sito www.scfitialia.it (cliccare sul banner dedicato alla campagna, presente in home page).

L’esercente, per effettuare il pagamento, dovrà attendere la fattura fiscale che gli verrà recapitata all’indirizzo indicato in licenza. Si suggerisce di preferire la modalità della licenza, poichè quest’ultima garantisce agli associati Confcommercio, anche per gli anni successivi, le tariffe di miglior favore previste dalla convenzione. Inoltre, l’esercente che sottoscrive la licenza verrò facilitato negli adempimenti degli obblighi di legge, ricevendo direttamente la fattura con l’importo già definito.

PAGAMENTO TRAMITE BOLLETTINO POSTALE

L’esercente dovrà compilare il bollettino postale inserendo l’importo dovuto, calcolato in relazione alla tariffa riportata sul bollettino stesso. In caso di esaurimento scorte, si può contattare il numero di telefono  800429060.

IMPORTANTE

  1. In caso di pagamento tramite bollettino postale, sarà cura dell’associato individuare l’importo da pagare tra quelli indicati nella parte alta del bollettino, già scontati e comprensivi di Iva (attualmente al 21 per cento).
  2. In caso di sottoscrizione della licenza, sarà cura di Scf calcolare l’importo dovuto (applicando lo sconto associativo e l’Iva alla tariffa applicata in calce alla licenza) ed inviare la fattura e il bollettino bancario per il relativo pagamento direttamente all’associato.
  3. Ai fini dell’applicazione delle tariffe di miglior favore e dello sconto associativo spettante agli esercenti soci Confcommercio, il pagamento del compenso (se viene usato il bollettino) o la firma della licenza (se viene usata la licenza) dovrà avvenire ENTRO E NON OLTRE IL 31 MARZO 2013.

Decorso tale termine:

  • I bollettini non saranno più accettati da Scf, pertanto Confcommercio cesserà dopo quella data di fornirli.
  • Si potrà continuare a utilizzare la licenza, ma per l’anno 2013 il compenso verrà calcolato sulla base della tariffa di riferimento, senza applicazione dello sconto associativo. Lo sconto e le tariffe agevolate, in questo caso, verranno applicati a partire dal 2014, sempre che permanga per l’attività interessata il vincolo con Confcommercio.

PUBBLICI ESERCIZI (Bar, ristoranti, pizzerie, stabilimenti balneari), PARRUCCHIERI ED ESTETISTI, STRUTTURE RICETTIVE (Alberghi, bed & breakfast, campeggi, villaggi turistici)

La riscossione dei compensi per pubblici esercizi, parrucchieri, estetisti e strutture ricettive, anche per l’anno 2013, è affidata alla Siae, che provvederà a riscuotere ENTRO IL 31 MAGGIO 2013 i compensi stabiliti in convenzione. A pagamento avvenuto, la Siae invierà poi una fattura a quietanza da esibire in caso di controlli.

Chi non dovesse ricevere nessuna comunicazione dalla Siae entro metà maggio, è invitato a contattare l’ufficio di zona o a recarsi direttamente  allo sportello più vicino (consultare il sito http://www.siae.it/SIAE_initalia.asp). Si ricorda ai soci Confcommercio di presentarsi nelle sedi Siae sempre muniti di tessera associativa che garantisce lo sconto.

In caso di mancato pagamento entro i termini indicati, decadranno le tariffe di miglior favore spettanti ai soci Confcommercio.

Infine, si informa che l’incremento Istat annuale è pari al 3,1 per cento, ma, sempre tenuto conto della particolare situazione economica generale, Scf ha deciso di applicare un incremento ridotto pari a 1,5 per cento.

[gview file="http://www.confcommercio.lu.it/ascom/wp-content/uploads/2013/02/TARIFFE-PER-RACCOLTA-SCF-confcommercio1.pdf"]

[gview file="http://www.confcommercio.lu.it/ascom/wp-content/uploads/2013/02/TARIFFE-PER-RACCOLTA-SCF-TRAMITE-SIAE-confcommercio.pdf"]