Home » In Evidenza, Sindacati, Territorio

Spostamento del mercato ambulante di via Bacchettoni, anche San Concordio dice di no

Inserito il 3 gennaio 2013 – 12:01

Sullo spostamento del mercato ambulante di via Bacchettoni all’esterno del centro storico, anche dalla periferia arriva un “no” forte e deciso. Ed è quello di Sabrina Simonetti, delegata Confcommercio per la zona di Lucca, nonché vicepresidente del Centro commerciale naturale di San Concordio.

“Pur vivendo all’esterno della città – afferma la signora Simonetti – non possiamo che sottoscrivere le parole del presidente della Commissione centro storico Giovanni Martini. Il mercato ambulante deve restare all’interno delle Mura, nelle vicinanze della sua attuale collocazione”.

“Ci pare ottima – prosegue la delegata Confcommercio – la proposta dello stesso Martini di portarlo lungo l’asse che collega via della Quarquonia, piazza San Francesco e via dei Fossi, nel tratto che va dalla Madonna dello Stellario a Porta San Gervasio, sul lato sinistro che costeggia Villa Bottini. Un modo, questo, per mantenere il mercato nella medesima area cittadina in cui si trova adesso, ma garantendogli maggiore sinergia con il centro e, al tempo stesso, migliorie sul piano della viabilità”.

“Un eventuale decentramento – insiste la signora Simonetti -, al contrario, oltre ad impoverire la città, sarebbe fine solo a se stesso, visto che la zona dello stadio presenta solo tracce sporadiche di attività commerciali e quindi si realizzerebbe un ritorno economico per l’indotto davvero modesto. I mercati ambulanti funzionano bene quando vivono in simbiosi con i centri commerciali naturali, e a dimostrarlo con chiarezza sono gli esempi di quartieri come San Concordio, Sant’Anna e Borgo Giannotti”.

“Riguardo a questi mercati – termina la delegata Confcommercio – chiediamo comunque agli organi competenti dei progetti di riqualificazione e ulteriore promozione, così come sta avvenendo per quello di via dei Bacchettoni”.