Home » Credito, News Generali, Sindacati

Sostegno alle imprese del turismo e del commercio, un bando della Regione Toscana

Inserito il 14 gennaio 2013 – 10:25

Una opportunità per tutte le aziende turistiche e commerciali da cogliere al volo per consolidare lo sviluppo qualificato delle imprese del commercio e del turismo, attraverso agevolazioni agli investimenti rivolti al miglioramento, ammodernamento e adeguamento delle strutture.

E’ questo il nuovo bando “Par Fas 2007/2013 asse 4 – Valorizzazione delle risorse culturali e qualificazione dell’offerta turistica e commerciale”, approvato dalla Regione Toscana con decreto 5970 del 12 dicembre 2012 nell’ambito del capitolo “Sostegno alle imprese del turismo e del commercio”.

L’agevolazione del progetto di investimento si realizza tramite la concessione di un finanziamento a tasso zero fino al 75 per cento dell’investimento ammissibile, nel limite massimo di 120 mila euro, per le imprese commerciali, e fino al 40 per cento, nel limite massimo di 300 mila euro, per le imprese turistiche.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande è quello del 28 febbraio 2013.  Vediamo il bando nel dettaglio.

FINALITA’: L’obiettivo del bando è di consolidare lo sviluppo qualificato delle imprese del commercio e del turismo, attraverso agevolazioni agli investimenti rivolti al miglioramento, ammodernamento e adeguamento delle strutture.

SOGGETTI BENEFICIARI: Le piccole, medie e micro imprese (come definite dalla Raccomandazione della Commissione 2003/361/CE del 6 maggio 2003). anche di nuova costituzione, operanti nel turismo o nel commercio così come di seguito precisato:

  1. Imprese che esercitano attività commerciali di cui alla L. R. 28/2005;
  2. Imprese che esercitano attività ricettive previste dal Titolo II della L. R. 42/2000 e s. m. i., o un’attività relativa a strutture complementari al turismo individuate nella delibarazione della giunta regionale  349 del 2 aprile 2001;
  3. Raggruppamenti temporanei di imprese, di cui alle lettere precedenti, ai sensi dell’articolo 34 del D. Lgs 163/2006, composti da almeno tre imprese, costituiti o costituendi che, prima della presentazione della domanda, abbiano conferito mandato collettivo sociale con rappresentanza a uno di essi, qualificato mandatario, il quale presenta la domanda in nome e per conto proprio e dei mandanti;
  4. Imprese aggregate in forma di rete, così come definite dall’articolo 3 comma 4 – ter del D. L. 5/2009, composte da almeno  tre imprese fra quelle previste ai precedenti punti 1 e 2. Si fa presente che, anche nel caso in cui la rete fosse provvista di personalità giuridica (DL 79 del 18 ottobre 2012), la verifica dei requisiti di ammissibilità verrà effettuata su tutti i soggetti facenti parte della rete in quanto, ai sensi del presente bando, sono considerati soggetti beneficiari le singole imprese.

COSTI AMMISSIBILI: Le spese di investimento ammissibili, al netto di imposte, sono:

  • Gli investimenti per l’ampliamento  e la ristrutturazione  di immobili funzionali all’attività di impresa;
  • Gli investimenti per l’installazione, la riqualificazione e il potenziamento dei sistemi e degli apparati di sicurezza degli esercizi turistici e commerciali, ivi comprese sia le tipologie di interventi citate nel Decreto del Ministero dell’Interno dell’8 gennaio 2004, sia interventi interni o esterni, comunque finalizzati a riqualificare e/o potenziare i sistemi e gli apparati di sicurezza dell’esercizio;
  • Gli investimenti per il miglioramento, ammodernamento e adeguamento strutture adibite all’attività commerciale e turistica;
  • Le spese di progettazione e direzione lavori in misura non superiore al 10 per cento dell’investimento complessivo ammissibile.

LOCALIZZAZIONE: Tutto il territorio regionale.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: Le domande di ammissione all’agevolazione, in regola con l’imposta di bollo, redatte sull’apposito modulo e sottoscritte dal legale rappresentante dell’impresa, devono essere spedite a mezzo raccomandata A. R. (fa fede il timbro postale di partenza) al seguente indirizzo: FIDI TOSCANA SPA – Viale Mazzini, 46 – 50132 Firenze.

Per ulteriori informazioni, invece, è possibile rivolgersi all’Area Credito di Confcommercio Lucca (Maria Nannola, nannolamaria@confcommercio.lu.it – 0583/473164; Angelica Pasquini, pasquiniangelica@confcommercio.lu.it – 0583/473125).