Home » In Evidenza, Sindacati

Antiriciclaggio nel settore immobiliare, Fimaa e Guardia di Finanza si incontrano in un convegno

Inserito il 30 gennaio 2013 – 10:43

Prosegue il grande impegno da parte di Fimaa, la Federazione italiana mediatori agenti d’affari aderente al Sistema Confcommercio Imprese per l’Italia, che a prosecuzione di un percorso iniziato nel 2012, organizza un importante momento di confronto a carattere provinciale, con i propri associati e i rappresentanti della Guardia di Finanza, sul tema dell’antiriciclaggio nella mediazione immobiliare che si svolgerà dopodomani (venerdì 1 febbraio) alle 15,30 nella Sala Montauti della sede di Viareggio della Camera di Commercio.

In scaletta, gli interventi degli ispettori delle Fiamme Gialle Salvino Orofino e Alfredo Santi, dell’avvocato Paolo Pesando, consulente legame di Fimaa Italia, dell’avvocato Federico Marruccim consulente legale di Fimaa Lucca, e Alessandro Gabriele, presidente provinciale e regionale di Fimaa. Modererà la giornata il direttore di Confcommercio Rodolfo Pasquini. Nel corso dell’incontro verranno illustrati gli obblighi degli agenti immobiliari previsti dalla normativa antiriciclaggio, con particolare riferimento alla valutazione del rischio insito nell’operazione e al processo di adeguata verifica della clientela e di individuazione del titolare effettivo.

La riunione di venerdì assume particolare rilevanza, vista la grande opportunità per tutti gli operatori di confrontarsi direttamente con la Guardia di Finanza, a cui sono deputati i controlli sul tema oggetto del convegno. Certamente, dunque, un’ottima occasione di chiarimento fra le parti su dubbi che, laddove non risolti, potrebbero portare a sanzioni pecuniarie nei confronti degli agenti immobiliari.

Sull’argomento dell’antiriciclaggio, peraltro, è imminente l’entrata in vigore delle norme previste dal decreto 169 dell’ottobre del 2012 , in riforma della procedura di adeguata verifica della clientela e dei relativi obblighi per gli operatori, sinora “congelata” dal Ministero in attesa dell’emanazione di chiarimenti e istruzioni da raccogliersi in un testo a cura della Banca d’Italia.