Home » Territorio

“Meno tasse e più liquidità per la ripresa”: la ricetta del Direttore Pasquini

Inserito il 3 agosto 2012 – 08:12

La crisi, ancora lei, giocoforza al centro del dibattito. Sull’argomento il direttore di Confcommercio Rodolfo Pasquini esprime alcune considerazioni, lanciando anche proposte per cercare di risolverla.

“Da tempo – afferma Pasquini – siamo costretti tutti a fare i conti con la crisi. Una parola, questa, che ci accompagna quotidianamente: sui giornali, in televisione, nelle discussioni sui social network, sino a quelle negli uffici e per strada. Il problema, grave, c’è e va affrontato subito, senza ulteriori esitazioni. Non c’è dubbio che il settore del commercio sia uno dei più colpiti dalla attuale recessione, sia per le conseguenze dirette sugli imprenditori, sia per quelle indirette collegate al calo dei consumi. La nostra convinzione è che la pressione fiscale abbia sforato il tetto massimo del sopportabile. Meno tasse significherebbero maggiore liquidità per tutti, non solo”.

“E dunque una spinta importante per la ripresa dei consumi. Siamo fermamente convinti che tale operazione, in ragione proprio di una liquidità più significativa negli acquisti, renderebbe a quel punto superfluo anche l’aumento dell’Iva, spostato all’1 luglio 2013. Auspichiamo di cuore che il Governo tenga conto di tutto questo e che, una volta superata la fase iniziale del “Salva Italia” si pensi seriamente anche alla ripresa, senza la quale ogni sforzo e sacrificio compiuto sino ad ora risulterebbe a quel punto vano”.