Home » Territorio

Un Summer Festival in grande stile: il bilancio del direttore Pasquini e di Melecchi

Inserito il 31 luglio 2012 – 08:42

Con l’ultimo concerto dei Toto, come noto, si è chiusa l’edizione 2012 del Summer Festival. Il direttore di Confcommercio Rodolfo Pasquini compie un’analisi di queste settimane.

“Ancora una volta – afferma Pasquini -, il Summer si è dimostrato un traino straordinario per la città, viva come non mai grazie al continuo afflusso di turisti provenienti da ogni parte del mondo. La nostra associazione lo va ripetendo da tempo: il futuro dell’economia passa da questo settore. Ecco perché una manifestazione come questa deve essere sostenuta con forza da tutti, ed ecco perché sin da settembre ci metteremo a disposizione degli organizzatori e del Comune per iniziare da subito a lavorare all’edizione del prossimo anno e a un progetto di stabilità per una rassegna che deve durare nel tempo”.

Anche Vittorio Melecchi, presidente provinciale del sindacato abbigliamento di Confcommercio, ne approfitta per tracciare un suo bilancio personale:

“Un’edizione molto bella – esordisce Melecchi -, tra le migliori che il patron Mimmo D’Alessandro ci abbia offerto. Da un punto di vista musicale, quest’anno sono stati soddisfatti un po’ tutti: dai rocker fan di Tom Petty a quelli dei Blink 182 e dei Kasabian. Bene la Pausini, eccezionale Battiato, divertenti i Duran Duran. In poche parole, un grande livello artistico, che comprende anche i nomi che non ho citato e gli ottimi talenti lucchesi. E’ stato un mese intenso e la città ha risposto in maniera perfetta, con ognuno che ha fatto bene la sua parte. Voglio ringraziare pubblicamente in primis gli organizzatori D’Alessandro e Galli, poi l’amministrazione comunale per il sostegno e gli impegni che dice di voler prendere per dare stabilità in futuro alla rassegna. Ma grazie lo dico anche al Banco Popolare, in quanto sponsor, alla Confcommercio e ai suoi associati che con le loro iniziative hanno reso le serate dei concerti ancora più piacevoli, ai tanti turisti che sono venuti in città per gli spettacoli, ma soprattutto ai lucchesi, che nonostante qualche piccolo disagio da sopportare hanno risposto con entusiasmo. Insomma, un plauso collettivo per questo luglio di grande musica e atmosfera, con la speranza che la stessa magia possa ripetersi per il Winter Festival e il prossimo Summer”.