Home » Territorio

Legame sempre più stretto fra Summer Festival e Associazioni di categoria

Inserito il 15 maggio 2012 – 15:18

Si fa sempre più stretto e solido il legame fra il Summer Festival e le associazioni di categoria. Ulteriore conferma di ciò è stato l’incontro tenutosi questa mattina a Palazzo Sani, sede di Confcommercio, fra il patron della manifestazione Mimmo D’Alessandro, una delegazione appunto di Confcommercio formata dal direttore Rodolfo Pasquini, dal presidente della Commissione Centro Storico Giovanni Martini e dal presidente del Consorzio Città di Lucca arte e turismo Pietro Bonino, e una delegazione di Confesercenti composta dal vicepresidente Enrico Ragghianti (presidente anche del Coordinamento Centro Storico), dal presidente del sindacato ristoratori Stefano De Ranieri e dal membro di presidenza provinciale Samuele Cosentino.

Durante la riunione sono stati affrontati diversi e importanti argomenti, con i rappresentanti delle associazioni che si sono fatti interpreti di alcune esigenze dei commercianti della città di carattere logistico, legate cioè alla modalità di chiusura della piazza nei giorni e nelle ore dei concerti, ma al tempo stesso hanno offerto la massima volontà di collaborare per una promozione ancora più efficace, con i rispettivi mezzi a disposizione, di un evento che è ormai un autentico marchio di fabbrica in tutto il mondo per la città di Lucca.

Entrando nello specifico, le delegazioni di Confcommercio e Confesercenti hanno chiesto a D’Alessandro la possibilità di realizzare una cartellonistica provvisoria che, al momento della chiusura di Piazza Napoleone, indichi come raggiungere le vie il cui accesso è impedito, appunto, dalla piazza stessa. E non solo: è stato domandata la possibilità di realizzare un “corridoio” che da via Vittorio Emanuele arrivi fino a piazza XX Settembre, sul modello di quello già ricavato in passato per chi da piazza del Giglio si deve recare verso via Beccheria (e viceversa, naturalmente), con chiusura spostata il più avanti possibile rispetto all’orario di inizio dei concerti.

Infine, è stato chiesto di ottenere un nuovo punto di uscita provvisorio dall’area concerti rispetto all’unico sinora esistente, così da permettere al pubblico in cerca di un panino o di una bibita un più facile accesso anche ad altre attività, durante le pause dei concerti stessi. Su queste proposte, D’Alessandro ha garantito il suo impegno, dicendosi pronto ad accogliere, laddove possibile, le richieste dei commercianti. In merito alla tribuna vip, è stato chiesto di modificarne l’impatto visivo, mentre le associazioni scriveranno a Sistema Ambiente affinché il suo personale provveda, alla fine di ogni concerto, alla ripulitura della sporcizia accumulata nei pressi della stessa.

Per quanto riguarda invece l’aspetto promozionale, lo stesso patron ha espresso alle associazioni il desiderio che quest’anno tutti i negozi del centro espongano nelle loro vetrine la locandina con il cartellone della manifestazione. I presenti, a tale proposito, hanno offerto piena disponibilità anche sul piano della distribuzione del materiale. Inoltre, è stato ribadito che a breve verrà ristampato in migliaia di copie un depliant a cura delle associazioni di categoria, contenente il calendario coi più importanti appuntamenti dell’estate, fra cui ovviamente il cartellone di concerti del Summer.

Altro punto toccato, infine, è stato quello degli eventi per così dire collaterali: D’Alessandro, prendendo spunto anche da “Aspettando il Summer” (esibizioni itineranti collegate al concerto del giorno) che lo scorso anno notevole apprezzamento ha riscosso fra le attività di via Santa Croce e via Elisa, ha svelato che proprio durante i giorni dei concerti una Street Band composta da musicisti di altissimo livello girerà per la città, seguendo un percorso ancora da definire, con l’intento di coinvolgere tutte le zone del centro.

Le associazioni, plaudendo all’idea, hanno chiesto un occhio di riguardo per quelle strade che risentono un po’ meno del ritorno turistico legato alla manifestazione.