Home » Sindacati

Dopo 41 anni rinnovato il contratto provinciale per i dipendenti del settore alberghiero

Inserito il 21 maggio 2012 – 07:37

E’ stato siglato lo scorso 14 maggio il contratto integrativo provinciale per i dipendenti delle strutture ricettive, che rinnova quello del lontano 1972. Nonostante la crisi generale che attraversa anche il settore, lo strappo delle controparti avvenuto ai primi di aprile e la presenza nel territorio di numerosi soggetti coinvolti, si è riusciti alla fine a trovare un’intesa per certi versi “storica”, la seconda dopo quella per i dipendenti dei pubblici esercizi, il cui contratto è stato rinnovato il 30 agosto 2011.

L’obiettivo è stato quello di garantire una maggiore flessibilità nei rapporti di lavoro purché non discontinui. Adesso, infatti, è possibile instaurare rapporti a tempo parziale della durata di 10 ore settimanali o di 42 ore mensili anziché, rispettivamente, di 15 e 64 ore. La prestazione lavorativa giornaliera, invece, può avere una durata di due ore. Inoltre, possono essere attivati contratti per i weekend, per prestazioni da effettuarsi dal venerdì pomeriggio, dopo le 13, al lunedì mattina, entro le 6. Le aziende, per superare la stagionalità, possono istituire la banca delle ore per far raggiungere al lavoratore almeno tre mesi lavorativi.

In questo caso non è dovuto al lavoratore alcuna maggiorazione per il lavoro straordinario “accantonato”. In due periodi dell’anno (dall’1 giugno al 30 settembre e per il periodo di Carnevale), l’orario di lavoro è spalmato su 14 ore, anziché 13. I permessi per la riduzione dell’orario di lavoro possono essere finiti entro il secondo anno successivo a quello di maturazione, anziché il 30 giugno dell’anno successivo. Inoltre, tale termine può essere ulteriormente prorogato col consenso del lavoratore. Inoltre, in ossequio all’accordo di rinnovo del contratto nazionale del 20 febbraio 2010, è stato introdotto il premio di risultato: uno per il territorio dei 7 Comuni della Versilia e un altro per i restanti 28 del territorio provinciale.

Tale premio verrà erogato al raggiungimento della percentuale di occupazione dei posti letto della struttura ricettiva nel cui comune è ubicata. Diversamente, se non fosse stata raggiunta l’intesa di accordo tutte le aziende avrebbero dovuto corrispondere l’elemento di garanzia a prescindere da qualsiasi elemento.

Per ulteriori informazioni: 0583/47311 (referente, il Vicedirettore di Confcommercio Lucca Dott. Roberto Perna).