Home » In Evidenza, Sindacati

Arrivi e presenze nelle strutture ricettive, cambiano le disposizioni sulla rilevazione Istat

Inserito il 31 maggio 2012 – 10:36

Con la circolare n. 5 del 27 febbraio 2012 l’Istituto nazionale di statistica Istat ha comunicato le disposizioni per la rilevazione del “Movimento dei clienti nelle strutture ricettive” per l’anno 2012. Per l’adeguamento ai regolamenti comunitari sono state apportate diverse modifiche al sistema di rilevazione, alla modulistica, ai tempi di invio della stessa.

La nuova modulistica consiste nel mod. giornaliero C/59_G e nel modello di riepilogo mensile C/59_M. Il modello giornaliero riporta già tutte le possibili provenienze degli ospiti, con accanto le colonne dove devono essere inseriti: i presenti la notte precedente, gli arrivati, i partiti e i presenti effettivi del giorno.

Per quanto riguarda alberghi e residenze turistiche alberghiere, viene richiesta una informazione aggiuntiva relativa al numero delle camere (o unità abitative) che in quel giorno sono effettivamente occupate.

Questo modulo giornaliero deve essere compilato per tutti i giorni del mese, anche se non ci sono arrivi o partenze). Oltre a questo modulo, deve essere compilato il modulo mensile dove sono riportate: le informazioni della struttura, il numero dei giorni di apertura nel mese, il numero delle camere e dei letti effettivamente disponibili nel mese. Tutti i moduli devono essere trasmessi mensilmente alla Provincia.

Ci sono alcune modifiche anche nel conteggio degli ospiti. Tutti i bambini devono essere conteggiati senza limiti d’età, anche se non occupano un letto effettivo. Non devono invece essere conteggiati: i clienti che utilizzano l’esercizio ricettivo come residenza permanente, prestatori d’opera alle dipendenze di un datore di lavoro residente nel comune dove è localizzato l’esercizio, ospiti della struttura in emergenza abitativa a causa di calamità naturali.

All’indirizzo http://www.istat.it/it/archivio/15073 sono riportate tutte le disposizioni.

L’Istat richiede che i dati raccolti, inseriti e verificati dalle Province e trasmessi alla Regione Toscana,  pervengano al loro istituto entro 30 giorni dal mese di riferimento. Ciò comporta che il termine a suo tempo stabilito per l’invio del materiale cartaceo (entro il quinto giorno del mese successivo) venga rispettato in modo puntuale. La nuova modulistica cartacea è a disposizione nei magazzini della Provincia di Lucca per le necessarie/eventuali richieste.

Per ulteriori informazioni al riguardo, è possibile contattare anche gli uffici di Confcommercio (0583/473140, referente Vittorio Bini, e – mail binivittorio@confcommercio.lu.it).