Home » In Evidenza, Sindacati, Territorio

Rapina alla gioielleria Pedonesi, allarme rosso per la sicurezza nel centro storico

Inserito il 16 aprile 2012 – 07:03

Cresce la preoccupazione di Confcommercio, a seguito del nuovo atto criminoso verificatosi in pieno centro città venerdì 13 aprile, quando è stata messa a segno una rapina a mano armata ai danni della gioielleria Pedonesi, il cui titolare è un componente della Commissione centro storico, organismo proprio di Confcommercio.

“Dopo la rapina ai danni di Roberto Isola di qualche settimana fa – commenta il direttore dell’associazione Rodolfo Pasquini -, ci troviamo a commentare un altro gravissimo episodio che colpisce il mondo del commercio. Oltre alla ovvia e piena solidarietà all’amico Pedonesi, cui va il nostro affettuoso abbraccio, urgono alcune considerazioni. La prima è che quello della sicurezza sta diventando un problema sempre più stringente. Serve una sinergia forte fra Comune e forze dell’ordine, con Confcommercio che è pronta a fare la sua parte. A tale proposito, diventa ancora più importante l’incontro che, in accordo con sua eccellenza il Prefetto, organizzeremo alla fine di maggio. I commercianti, così come del resto gli altri frequentatori del centro, hanno sempre più paura e chiedono aiuto. E noi, per quelle che sono le nostre competenze, abbiamo il dovere di fare il massimo per far sì che le loro istanze vengano ascoltate”.

Dello stesso identico avviso è il presidente della Commissione centro storico Giovanni Martini: “Prima un’aggressione alle 20,30 di un sabato sera – dice Martini -, adesso addirittura una rapina a mano armata di venerdì pomeriggio, in pieno giorno, nella centralissima via Fillungo. Quello della sicurezza è un tema da sempre caro alla nostra commissione, e che purtroppo è diventato non più rinviabile. Il prossimo sindaco, chiunque sia, dovrà considerare l’argomento come una priorità assoluta. A Pedonesi va tutta la nostra vicinanza”.