Home » In Evidenza, Sindacati

Pasqua, Lucca deve essere regina

Inserito il 23 marzo 2012 – 14:30
Parliamo di: , , , ,

“Una “invasione” pasquale con i musei chiusi è un problema da superare per il bene di Lucca”. Lo afferma Rodolfo Pasquini, direttore di Confcommercio Lucca, commentando la notizia della possibile, quasi certa, chiusura delle strutture museali per il ponte di Pasqua. Un elemento contrastante con l’afflusso che si attende in città per quei giorni. Lucca sta vivendo la sua gioventù turistica, “scoperta” dai tour operator come uno dei gioielli più luccicanti della Toscana. Gli albergatori, e gli operatori turistici in genere, confermano che il ponte pasquale farà registrare il “sold out”, un tutto esaurito che diventa una nuova occasione per tutta la città. Una occasione da non perdere: “Lucca sta diventando sempre più un punto di riferimento turistico per la Toscana – spiega il direttore di Confcommercio – prendiamo atto delle difficoltà che ci sono per l’apertura dei musei in quelle giornate e apprezziamo il lavoro svolto dagli operatori del settore che sono i primi a dispiacersi di questa situazione. Ma la chiusura delle strutture museali nei giorni di Pasqua rappresenterebbe una sconfitta, una occasione persa per incrementare il tessuto turistico, commerciale e sociale dell’intera città. Per questo auspichiamo che si possa trovare una soluzione, si possa intervenire per superare questo problema che rischia di ripetersi anche per altre festività nel corso dell’anno”.