Home » In Evidenza, Sindacati

Lido di Camaiore, Confcommercio chiede il ritorno del mercato nell’area della Passeggiata

Inserito il 7 febbraio 2012 – 15:09

In merito al dibattito in atto sul futuro del mercato ambulante di Lido di Camaiore, interviene Confcommercio Lucca con alcune riflessioni.

“I questionari inviati alle attività commerciali del paese – si legge in una nota dell’associazione -, hanno fatto emergere con chiarezza il desiderio degli imprenditori sul ritorno del mercato da Viale Kennedy alla passeggiata. Una presa di posizione questa, già emersa in passato, di cui occorre tener conto. “Non solo – aggiunge Francesco Guidotti, presidente provinciale di Fiva Confcommercio -: al tempo del trasferimento del mercato ambulante, necessario per i lavori di risistemazione della passeggiata, era stato detto che si sarebbe trattata di un’operazione provvisoria, mentre sino ad oggi tale non è stata”.

“Attualmente il mercato, così come è posizionato, da un punto di vista commerciale ha vicino a sé soltanto il punto Esselunga, senza alcun ritorno per il nucleo centrale dei negozi, che si trova a ridosso del mare”. “I commercianti – prosegue Confcommercio – sono favorevoli al ritorno del mercato verso l’area della passeggiata, e vedono di buon occhio anche ipotesi legate a strade limitrofe, convinti che il mercato possa rappresentare una buona occasione per rivitalizzare la zona, soprattutto nei mesi di bassa stagione”.

“Al tempo stesso, però, cogliamo l’occasione per rivolgere un appello ai negozianti stessi, affinché si adoperino anche in altri modi, concertando con la nostra associazione, per trovare ulteriori soluzioni che garantiscano una maggiore vitalità al paese. A tale proposito, ricordiamo che proprio a Lido di Camaiore si trova una sede di Confcommercio, a disposizione degli iscritti e di tutti coloro che intendono avvicinarsi al mondo associativo”.

In linea con la posizione dell’associazione è anche Roberto Palmerini, che dell’associazione stessa è uno dei rappresentanti di spicco versiliesi: “Quella del mercato – afferma Palmerini – è una battaglia che abbiamo già combattuto anni fa, quando terminarono i lavori di risistemazione della passeggiata. Eravamo favorevoli a un ritorno del mercato all’epoca, e i fatti ci danno ragione oggi: viale Kennedy è una zona scomoda, senza collegamenti diretti con il fulcro dell’area commerciale del Lido. Qualcuno all’inizio non l’aveva capito, ma la realtà è questa”.

“A chiudere – termina la nota di Confcommercio – ci pare doveroso rimarcare un’altra esigenza molto sentita, che è quella del mercato ambulante di località Secco, i cui operatori locali chiedono a loro volta, da diverso tempo, interventi mirati per riqualificare un evento ritenuto oggi poco attraente e qualificato”.