Home » In Evidenza, Sindacati

Via libera da locali da ballo e sindacati al rinnovo del contratto nazionale per il personale artistico

Inserito il 30 dicembre 2011 – 06:29

Fipe Confcommercio comunica che lo scorso 15 dicembre è stato sottoscritto, a cura della Federazione stessa, dell’Associazione italiana imprenditori locali da ballo (Silb) e delle organizzazioni sindacali di categoria Slc Cgil, Siam Slc, Fistel Cisl e Uilsic Uil, l’accordo di rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro, scaduto il 30 aprile 2007.

Sulla base di ciò, dall’1 gennaio 2012  le retribuzioni omnicomprensive dei ratei di tredicesima, quattordicesima e Tfr saranno comprese fra un minimo di 66,69 e un massimo di 77,67 euro al giorno.

Il contratto nazionale di lavoro per il personale artistico appena rinnovato, che riguarda oltre 20 mila imprese e 70 mila  addetti fra deejay, ballerine, cantanti, orchestrali, musicisti, attori, presentatori e animatori, avrà una durata triennale (sino al 31 dicembre 2014), sia per la parte economica che per quella normativa.

POLITICHE PER IL GOVERNO DEL SETTORE

E’ stato inserito un articolato che costituisce un avviso comune, con il quale le parti intendono richiedere al Governo  e ai Ministeri competenti di dedicare prioritaria attenzione a temi di particolare importanza per il settore tra i quali la semplificazione amministrativa, l’abusivismo e le tutele previdenziali.

In merito alla semplificazione amministrativa, le parti hanno richiesto l’attivazione di un tavolo di confronto con il Governo e i Ministeri competenti per l’adozione di provvedimenti che consentano alle imprese del settore di adempiere agli obblighi amministrativi in forma semplificata, evitando richieste di documenti superflui o duplicazioni degli stessi.

Per ulteriori informazioni al riguardo è possibile rivolgersi agli uffici della nostra associazione.