Home » In Evidenza, Territorio

Niente luci di Natale a Castelnuovo, la delusione di Confcommercio verso il Comune

Inserito il 2 dicembre 2011 – 15:22

Sarà un Natale senza la consueta illuminazione e tra i commercianti ed i cittadini di Castelnuovo c’è una certa delusione. Confcommercio Castelnuovo e l’Associazione Compriamo a Castelnuovo, Centro Commerciale Naturale di Confcommercio Lucca, hanno appreso ufficialmente dalla stampa le iniziative promosse dall’amministrazione comunale con un certo rammarico.

Infatti, le associazioni di categoria speravano in un dispendio delle risorse diverso da quello attuato dalla giunta del sindaco Gaddi: “Abbiamo avuto un incontro con l’assessore Luca Biagioni – afferma il presidente dell’Associazione Compriamo a Castelnuovo, Gianni Dini – eravamo a conoscenza del fatto che la crisi colpisce duramente le casse comunali, come del resto quella dell’associazione. Purtroppo, data la tempistica, non era possibile attuare un piano alternativo per sopperire alla mancata illuminazione e quindi avevamo espresso il desiderio di preferire la tradizionale illuminazione alla realizzazione della pista di pattinaggio”. Così, invece, non sarà e la pista sarà inaugurata il prossimo 11 dicembre, mentre ieri gli operai erano al lavoro per l’illuminazione dell’albero in piazza Umberto, della Rocca Ariostesca e del Loggiato Porta: “L’assessore Biagioni dice che le associazioni sono soddisfatte – riprende Fosco Bertoli, vice presidente Confcommercio Lucca – ma non si può dire della nostra. In tanti anni, l’illuminazione delle vie di Castelnuovo non è mai mancata, mentre la pista rappresenta una novità che poteva essere sacrificata. Ci dispiace di non essere stati ascoltati perché siamo convinti di interpretare il pensiero anche di molti cittadini”. Insomma, c’è delusione tra gli associati come spiegano il presidente Dini e il presidente di Ascom Castelnuovo, Valter Lombardi: “Ho ricevuto molte telefonate e quasi tutti i nostri associati sono rimasti sorpresi di quanto successo. L’amministrazione comunale conosce benissimo la situazione che sta vivendo la nostra associazione che ha comunque fatto la sua parte per questo Natale investendo sul nuovo gioco a premi e su alcune iniziative – prosegue Dini – anche noi siamo consci che il momento poco florido non ha consentito al Comune di riproporre sia luci che pista, non ne facciamo certo una colpa, ma avremmo preferito avere la consueta illuminazione delle vie che, oltre ai commercianti, mancherà anche a molti cittadini”.