Home » In Evidenza, Sindacati

Fimaa all’attacco del nuovo balzello sugli annunci immobiliari

Inserito il 22 dicembre 2011 – 14:54

Difendere la categoria delle agenzie immobiliari. Ma anche informare la clientela sul nuovo balzello che, a partire dall’1 gennaio, comporterà l’obbligo di pubblicazione negli annunci dell’indice di prestazione energetica dell’edificio che si intende vendere.

E’ con questo duplice obiettivo che torna a farsi sentire la voce di Alessandro Gabriele, presidente provinciale e regionale di Fimaa, la Federazione italiana mediatori agenti d’affari che fa capo a Confcommercio, e titolare dell’agenzia di Lucca La Notizia.

“Per ottenere questo attestato – afferma Gabriele -, sarà necessario rivolgersi a un professionista, con pesanti costi stimati fra i 200 e i 400 euro. Appare persino banale rimarcare come questo provvedimento rappresenti un’ulteriore mazzata per un settore come il nostro, già costretto a fare i conti con una gravissima crisi economica generale che, ovviamente, ha importanti ripercussioni anche sul mercato immobiliare”.

“Riteniamo il balzello inutile e sbagliato, sia per la tempistica che per la sostanza. Ma non solo: sulla normativa c’è molta confusione riguardo alla sua applicazione, che costringe gli agenti immobiliari a una sorta di limbo che crea problemi e incertezze sul piano operativo, sia per gli agenti stessi, sia per i clienti. Ecco perché ci siamo subito attivati, come Fimaa Toscana, prendendo contatti con tutti gli ordini professionali, affinché venga messa in piedi una accurata campagna informativa, e richiedendo un incontro urgente con la Regione e, nello specifico, con l’assessore di competenza Bramerini”.