Home » In Evidenza, Territorio

Compriamo a Castelnuovo e Confcommercio rispondono all’assessore Biagioni

Inserito il 7 dicembre 2011 – 10:53

C’è incredulità tra i membri di Confcommercio Castelnuovo e dell’Associazione Compriamo a Castelnuovo per le parole dell’assessore al commercio, Luca Biagioni. La mancata illuminazione delle vie per questo Natale è sicuramente argomento di discussione, ma i commercianti chiedono un chiarimento viste le ultime dichiarazioni.

“Abbiamo appreso delle decisioni della giunta solo attraverso la stampa – spiega il presidente dell’associazione Gianni Dini – infatti, l’ultimo colloquio ufficiale con l’assessore Biagioni era stato utile solo per capire quale erano le scelte perseguibili. Ci era stata prospettata la possibilità di organizzare per conto nostro un’illuminazione delle vie con luci uguali per tutte le vetrine, ma abbiamo subito espresso dubbi per la realizzazione di questo progetto, specie in così poco tempo.

A quel punto, abbiamo espresso il nostro parere: meglio l’illuminazione natalizia che la pista di pattinaggio. Un parere da commercianti, un parere dell’associazione più numerosa del capoluogo. Il Comune è libero di scegliere, ma l’assessore aveva dichiarato di aver fatto contenti tutti e noi abbiamo fatto notare che così non era. La sua nuova risposta, che divaga anche nei temi, è immotivata”.

L’assessore rivendica che la scelta effettuata soddisfa la “stragrande maggioranza dei cittadini”: “Non dissentiamo, ma ci piacerebbe sapere come può dire una cosa simile, su quale campione visto che quelli che si recano nelle nostre attività la pensano diversamente – prosegue Dini – la pista di pattinaggio è certamente una ottima iniziativa, ma quello che è meglio per i commercianti, forse lo sappiamo più noi. Ci auguriamo di poter aver presto un chiarimento diretto con l’assessore col quale fino ad oggi abbiamo sempre collaborato e mi sembra di poter dire che i rapporti ed i risultati siano andati di pari passo”.

Anche il vice presidente di Confcommercio Lucca, Fosco Bertoli interviene in risposta alle parole di Biagioni: “Basta bugie, basta menzogne – dice – chi amministra deve farlo con la collaborazione di tutte le associazioni, in particolare con la categoria che nel comune ha più posti di lavoro e che dovrebbe essere più spesso invitata al tavolo delle decisioni per una consultazione. Da tempo immemore non ci si ricorda un Natale senza luci a Castelnuovo che è il centro commerciale naturale dell’intera Garfagnana, noi abbiamo espresso il nostro parere potendo contare anche sul polso dei cittadini visto che con loro abbiamo un contatto quotidiano a tutto tondo. Gli addobbi non sono solo per noi, ma anche per i cittadini. Lo possiamo sostenere con ragione visto che la nostra associazione è vicina ai cittadini come dimostra il nostro rapporto con le associazioni di volontariato e le iniziative che insieme organizziamo”.

Nel suo intervento Biagioni parla anche dei debiti dell’associazione e di situazioni pregresse: “Abbiamo imparato a nostre spese che con le amministrazioni comunali, di qualsiasi colore, è cosa naturale non considerare gli impegni, anche se verbali – chiude Bertoli – una cosa fuori dalla logica dei nostri pensieri. Oltre a mantenere gli impegni quotidiani, dobbiamo inventare nuove iniziative e manifestazioni con le nostre risorse e abbiamo dato prova di saperlo fare bene come dimostra la Settimana del Commercio, le serate di luglio e le prime domeniche del mese”.