Home » Servizi alle Imprese

Prodotti connessi all’energia, arrivano le nuove etichette

Inserito il 21 novembre 2011 – 08:43
Parliamo di: ,

Confcommercio ritiene utile ricordare che la Direttiva Quadro 2010/30/Ue, “concernente l’indicazione del consumo di energia e di altre risorse dei prodotti connessi all’energia, mediante l’etichettatura e informazioni uniformi relative ai prodotti“, ha introdotto la nuova etichetta energetica che va così ad aggiungere all’originario schema di classificazione (dalla A alla G) le tre nuove classi energetiche “A+”, “A++” e “A+++”, eliminando progressivamente le classi E, F, G.

L’emanazione di tale direttiva si è resa necessaria perchè la precedente etichetta energetica non era più in grado di evidenziare correttamente le innovazioni tecnologiche in tema di risparmio energetico introdotte dall’industria negli ultimi anni, ma anche per comprendere altri prodotti che hanno un notevole impatto diretto o indiretto sul consumo di energia.

In base a quanto previsto dagli specifici Regolamenti Delegati (Ue) sino ad oggi emanati in applicazione della citata direttiva, l’impegno dei produttori e distributori decorrerà dal 30 novembre 2011, per apparecchi di refrigerazione, e dal 20 dicembre 2011, per lavatrici e lavastoviglie.

Trattasi degli obblighi dei produttori di fornire la nuova etichetta energetica e la scheda informativa per ciascun prodotto, mentre i distributori dovranno provvedere affinchè:

- in ogni punto vendita gli apparecchi esposti al pubblico riportino l’etichetta, messa a disposizione dai fornitori, sulla parte anteriore o superiore dell’apparecchio, in modo che essa sia chiaramente visibile.

- sia resa disponibile per gli acquirenti la scheda informativa del prodotto, fornita dal produttore.

Si precisa che i prodotti immessi sul mercato prima delle scadenze sopra indicate e riportanti la vecchia etichetta, possono essere  legalmente esposti e commercializzati sino a esaurimento delle scorte.