Home » In Evidenza, Sindacati

Senza bonus fiscale, benzinai in sciopero dall’8 al 10 novembre

Inserito il 25 ottobre 2011 – 09:42
Parliamo di: , , ,
Benzinai

Figisc e Anisa, le organizzazioni di rappresentanza dei benzinai aderenti a Confcommercio, hanno dichiarato lo stato di agitazione della categoria, avvertendo il Governo che provvederanno alla chiusura degli impianti per tre giorni consecutivi, se entro la fine del mese di ottobre non verrà confermato il rinnovo del bonus fiscale che il Governo stesso, in più occasioni, si è impegnato a rinnovare ma per adesso non ancora ratificato.

Le date

Lo sciopero, ad oggi, è fissato per il periodo compreso fra martedì 8 e giovedì 10 novembre.  Il bonus fiscale, come è scritto nella comunicazione che Figisc e Anisa hanno inviato al Presidente del Consiglio e ai Ministri competenti, trova fondamento nella “funzione del servizio che i gestori svolgono in qualità di esattori di ingenti e crescenti valori di imposte sui consumi dei carburanti per conto dell’erario, con l’assunzione di tutti i rischi ed oneri di carattere economico derivanti, e anche dai pericoli rispetto alla propria sicurezza connessi alla movimentazione  di ingenti quantità monerarie”.

Il timore

La preoccupazione maggiore delle organizzazioni di rappresentanza dei benzinai è che il mancato rinnovo del bonus costringa alla chiusura migliaia di piccole gestioni di impianti.